inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Tommaso F. Cercavo il Notaio che costa meno in assoluto e senza capire che in effetti risparmiare 100 euro non cambia la ...
Diego N. Cercando un Notaio economico a Roma ho scoperto l'esistenza di NotaioFacile. Devo dire che MI SONO TROVATO BEN ...
Saverio M. Alla ricerca Online di informazioni sulla separazione dei beni vi ho trovato.. Ho richiesto un preventivo ed o ...
Michele R. Cercavo un Notaio che mi facesse un prezzo scontato visto che in questo momento le spese sono tante, effettiva ...
Maria Chiara A. Stavo cercando su internet un Notaio che offrisse un servizio online e ho scoperto il vostro sito. Complimenti ...
Antonio A. Volevo avere conferma di alcune informazioni in merito all'onorario del notaio per la prima casa in acquisto. ...
Paolo. V. Davvero veloce, avevo urgenza di Trovare il Notaio per una separazione dei beni, dopo aver ricevuto il prevent ...
Andrea A. Il notaio online è sicuramente una valida alternativa, ma lascia sempre qualche dubbio. Mi sono trovato bene ...
Davide M. Mi sono detto: voglio pagare poco il notaio, come faccio? Vado online! E grazie a questo sito sono riuscito a ...
Alberto P. Buongiorno, esprimo il mio apprezzamento per il servizio che considero eccellente. Nel giro di 48 ore ho ricev ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Comprare la seconda casa: spese e costi da sostenere

Cosa si intende per seconda casa

Comprare la seconda casa: spese e costi da sostenereQuando dopo tanti anni di sacrifici e dopo aver estinto il mutuo per la prima casa siamo riusciti a mettere da parte un gruzzoletto per comprare finalmente la casa al mare o, perché no, per investire nell’acquisto di un immobile da affittare magari a qualche studio o ad una famiglia, dobbiamo intraprendere l’iter per raggiungere quello che viene comunemente definito acquisto della seconda casa.

Quindi, compreremo un immobile che non sarà la prima casa che acquistiamo ed in cui non andremo a vivere, se non per un breve periodo estivo o invernale, se decidiamo di farne una casa per le nostre vacanze, oppure una casa in cui non andremo a viverci affatto perché vogliamo poi darlo in locazione ad altri.

Perché comprare una seconda casa

Le motivazioni per cui si decide di comprare una seconda casa possono essere le più disparate, ma per la maggior parte dei casi si tratta di un investimento che facciamo per poterne trarre un guadagno futuro, decidendo di acquistare l’immobile per poi affittarlo a terzi e ricevere così un canone mensile per la locazione.

Inoltre, c’è da dire che quello che stiamo vivendo è un periodo estremamente positivo per chi ha intenzione di acquistare una seconda casa, sia perché i prezzi degli immobili sono in netto calo è c’è la possibilità di fare un affare comprando delle case che prima della pandemia avevano un prezzo di gran lunga superiore e magari erano del tutto inadeguate per le nostre tasche, e bisogna aggiungere che con la crisi economica che stiamo vivendo molti istituti di credito per incentivare ad investire nell’acquisto di seconde case, hanno deciso di proporre delle agevolazioni per il mercato immobiliare, offrendo mutui a tassi più vantaggiosi.

A tutti questi motivi va aggiunto che se si compra una seconda casa che non si ha intenzione di sfruttare personalmente, adibendola a casa in cui trascorrere le vacanze estive o invernali, ma si decide di comprarla per poi utilizzarla come forma di investimento, affittandola a terzi, si avrà una fonte di reddito importante negli anni.

Il costo nel notaio quando si compra una seconda casa

In linea generale la parcella del notaio per l’acquisto di una seconda casa è più elevata rispetto a quando si compra una prima casa, ma la ragione non sta nella richiesta di un onorario maggiore del professionista per l’atto di compravendita, bensì per le imposte e le tasse che, nell’ipotesi di una seconda casa, sono molto più alte, basti pensare all’imposta di registro che per tale atto è triplicata rispetto al valore che ha quando si decide di comprare una prima casa.

Ad ogni modo, bisogna considerare che non esiste un tariffario predefinito per la prestazione professionale offerta dal notaio, il quale ha la più ampia autonomia nel decidere quanto chiedere a colui che si rivolge al suo studio notarile per acquistare la seconda casa. Pertanto, è possibile richiedere un preventivo al notaio ma non solo per l’aspettavo strettamente economico del caso, ma anche e soprattutto per comprendere i rischi e fare le dovute valutazioni prima di decidere di fare un passo così importante come comprare una seconda casa in piena sicurezza.

Tasse sulla seconda casa

Quando si compra la seconda casa va da sé che le imposte sono maggiori rispetto all’acquisto di una prima casa, infatti, l’imposta di registro invece di essere al 2% è al 9% nel caso di specie, e mentre le imposte ipotecarie e catastali sono fisse e pari a 50 euro, c’è da considera che, se non si sta acquistando da un soggetto privato, ma da un’impresa costruttrice e si sta stipulando l’atto di trasferimento della proprietà prima che siano trascorsi cinque anni da quando l’immobile è stato edificato, c’è da pagare anche l’IVA al 10% del valore catastale dell’immobile oppure pari al 22% nel caso di immobili di lusso, oltre all’imposta di registro, ipotecaria e catastale che sono fisse a 200 euro ciascuna.

Il valore catastale della casa, che si può rilevare sulla base della rendita catastale, come risultante dalla visura catastale dell’immobile, deve essere moltiplicato per 120 e non per 115,5 come avviene per la prima casa. Alla luce di quanto detto le imposte sono la fetta dei costi maggiore da prendere in considerazione quando si decide di comprare la seconda casa.

Il sistema del prezzo valore

Con il sistema del prezzo-valore è possibile calcolare le tasse sulla seconda casa in base al valore catastale dell’immobile, infatti questo criterio, introdotto di recente nel nostro ordinamento, assicurando sia trasparenza nella compravendita immobiliare che equità del relativo prelievo fiscale, fornisce grandi benefici a chi si accinge a comprare, purché sussistano i presupposti di legge.

Di norma, per applicare il sistema del prezzo-valore alla compravendita immobiliare è necessario che ciò che si sta comprando è un fabbricato che abbia una destinazione abitativa, non importa che abbia i requisiti prima casa, ma di certo non può essere un immobile che utilizzeremo per usi commerciali, inoltre chi compra deve essere un privato e non deve agire nell’esercizio di una qualsiasi attività commerciale, artistica o professionale e per applicare tale sistema vantaggioso bisogna farne esplicita richiesta al notaio al momento della stipula dell’atto di compravendita, non venendo applicata di default.

Seconda casa e mutuo

Quando si richiede ad una banca di concedere un mutuo per l’acquisto di una seconda casa, bisogna tenere presente che non si avranno le medesime agevolazioni fiscali che sono invece concesse quando si compra una prima casa. Di solito l’istituto di credito, tenendo conto della situazione economica del soggetto che richiede il mutuo, concede una somma a titolo di finanziamento che non supera il 60% del valore dell’immobile da acquistare, ed in genere il piano massimo di ammortamento è pari a trent’anni ed i tassi d’interesse sono superiori al 2%, mentre per l’acquisto prima casa sono pari all'1%, ma ciò può variare da istituto ad istituto, considerando che data la crisi economica alcune banche siano invogliate a dare qualche tipo di agevolazione a chi compra una seconda casa.

richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
Risparmio seconda casaAgevolazioni seconda casaConseguenze seconda casaVantaggi e vantaggi seconda casa
richiesta al notaio