inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Marta B. Grazie a al vostro servizio ho fissato un incontro con il Notaio e ho capito che nel mio caso conveniva effett ...
Stefano I. Ho bisogno un notaio che mi segua per la costituzione di una nuova società, ma volevo ridurre le spese di sta ...
Stefano E. Grazie NotaioFacile per avermi messo in contatto con il Notaio che mi ha spiegato tutto quello che avevo bisog ...
Mauro F. Molto comodo, grazie a Notaiofacile ho trovato il Notaio velocemente e sono riuscito a rispettare i tempi del ...
Michele G. Domanda in ambito Notarile: Il Notaio mi ha risposto 2 ore dopo. Eccezionale! Vi ringrazio per la risposta ch ...
Luca M. Non è facile trovare il notaio meno caro a Roma, ma questo sito mi ha aiutato. ...
Andrea S. Avevamo il dubbio che l'agente immobiliare ci abbia proposto un cambio di notaio per suoi vantaggi economici. ...
Silvio T. Buongiorno, io abito a Roma e grazie a NotaioFacile ho trovato uno Studio Notarile a Roma peraltro a meno di u ...
Nunzia G. Non avevo idea di quanto fosse la parcella del Notaio, grazie al sito ho ricevuto i preventivi ed ora so final ...
Fabio R. La parcella di un notaio si paga "volentieri" solo se il notaio ha fatto un buon lavoro. Così ho chiesto dei ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Costo del Notaio per acquisto di una casa in città: di cosa tenere conto?

Costo del Notaio per acquisto di una casa in città: di cosa tenere conto?

Stiamo per comprare un nuovo appartamento e ci chiediamo quale sia il costo del Notaio per l’acquisto di una casa in città? Ecco alcune indicazioni utili per orientarsi sulle spese da tenere in considerazione

Abbiamo deciso di trasferirci in città e stiamo cercando la casa perfetta per le nostre esigenze, oppure stiamo cercando un appartamento più grande o in una zona che ci è più congeniale nella nostra città… in ogni caso, quali sono le spese da tenere in considerazione? E soprattutto, come determinare il costo del Notaio per l’acquisto di una casa in città? Si tratta senza dubbio di una questione da tenere nella debita considerazione, per non trovarsi davanti a spese impreviste che potrebbero metterci in difficoltà. Se comprare casa è poi sempre un esborso significativo, che spesso impegna le famiglie anche per diversi anni, l’acquisto di una casa in città spesso lo è ancora di più, in quanto come è noto gli appartamenti in città tendono ad avere costi a volte anche significativamente più alti rispetto a quelli nelle zone periferiche o addirittura se ci si sposta verso la campagna e le zone meno urbanizzate. Facciamo allora bene i nostri conti e approcciamoci all’acquisto della casa con le idee ben chiare.

Costo del Notaio per l’acquisto di una casa in città: di cosa dobbiamo tenere conto?

Se la parcella notarile dipende dalle politiche di prezzo di ciascuno studio, ciò di cui possiamo essere certi è l’ammontare della tassazione che andremo a pagare sul nostro nuovo appartamento. Da questo punto di vista il costo del Notaio per l’acquisto di una casa in città può variare sensibilmente rispetto ad altri luoghi: ricordiamo infatti che al Notaio verseremo anche una serie di tasse e imposte, che rappresentano una buona parte del conto finale che ci verrà presentato. Di norma infatti sulle compravendite immobiliari, oltre ad altre tasse minori, si è tenuti a versare l’Imposta di Registro: questa viene calcolata – per quanto riguarda la prima casa – nella misura del 2% del valore catastale dell’immobile rivalutato del 5%. Per quanto riguarda la seconda casa la percentuale sale al 9% sempre del valore catastale dell’immobile rivalutato del 5%. Attenzione: si parla di valore catastale, non del valore commerciale dell’immobile. Si tratta di due dati molto diversi: per conoscere il valore catastale dell’immobile dobbiamo essere in possesso dei dati catastali della casa (che possiamo chiedere al venditore).

Come cambia il costo del Notaio per l’acquisto di una casa in città in caso di pagamento di Iva

Caso diverso è quello in cui in luogo dell’Imposta di Registro siamo tenuti a pagare l’Iva: in questo caso il costo del Notaio per l’acquisto della casa in città scenderà sensibilmente, ma attenzione, non perché dovremo pagare meno. Semplicemente, mentre l’Imposta di Registro deve essere pagata al Notaio (che poi provvederà a versarla all’Erario a nostro nome), l’Iva va invece pagata all’impresa costruttrice. 

Quando dobbiamo pagare l’Iva? Solo nel caso in cui acquistiamo casa da un’impresa entro i cinque anni dai lavori di costruzione o ristrutturazione. In tutti gli altri casi l’Iva non è dovuta. 

Per quanto riguarda gli importi, l’Iva si calcola nella misura del 4% del prezzo dell’appartamento nel caso di abitazione principale e del 10% se si tratta di seconda casa.

Costo del Notaio per l’acquisto di una casa in città: il compenso del professionista

Come abbiamo visto sopra, l’importo di tasse e imposte può certamente far lievitare il costo del Notaio per l’acquisto di una casa città, ma si tratta di costi che possiamo più o meno facilmente calcolare in quanto si tratta di importi stabiliti per legge. Diverso invece il discorso riguardante il compenso del professionista e le altre spese notarili: da questo punto di vista, non esistono più ormai da tempo le tariffe notarili e non è dunque possibile stabilire a priori quanto andremo a pagare per il suo operato. Non resta dunque che chiedere un preventivo al Notaio.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio