inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Rosanna C. Attualmente per questa prima fase non ho nulla da ridire tutto molto facile semplice e comprensivo ottimo sito ...
Giorgia La. Avevo assolutamente bisogno di un notaio economico, un notaio che mi facesse spendere il meno possibile e sono ...
Gerardo C. Mi pare un ottima iniziativa perchè migliora la trasparenza per le persone. Grazie ...
Paola G. Consulenza Notarile Gratuita e Professionale Buonasera, devo dire che, dopo iniziali difficoltà forse dovute ...
Antonio N. Grazie per la possibilità che mi avete dato di poter fissare un appuntamento con il notaio. Dopo l'incontro h ...
Pier Luigi S. Ciao, vi scrivo per farvi i complimenti, ero alla disperata ricerca di un notaio per risolvere una difficile q ...
Tiziana V. Volevo capire quanto sono le tariffe notarili per il 2014 ma ho capito che le tariffe notarili non esistono pi ...
Sandro N. Ho saputo che si può risparmiare sulla casa scegliendo di fare l'atto da gennaio con l'introduzione delle nuo ...
Luca C. Ho trovato davvero utile il vostro servizio, complimenti. ...
Luca E. Grazie. Servizio impeccabile! I notai mi hanno risposto in giornata e ho fissato un appuntamento. ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Quali rischi si corrono dal notaio per comprare casa pagando con bonifico irrevocabile

Rischi acquisto casa con bonifico

Che cosa si intende per bonifico irrevocabile?

Il bonifico è una modalità di pagamento molto utilizzata per corrispondere le somme dovute ed è tra le modalità di pagamento più adoperate quando, ad esempio, ci si reca dal Notaio per comprare un immobile.

Viene definito bonifico irrevocabile quando non ammette contrordini e cioè quando una volta effettuato, colui che l’ha disposto non può tornare indietro, nel senso che non può più annullare l’operazione.

L’impossibilità di revocare la disposizione delle somme distingue il bonifico irrevocabile da quello ordinario, in virtù del quale, chi lo effettua può sempre revocare il trasferimento di denaro entro i tempi previsti da contratto con il proprio istituto di credito, e può farlo prima che sia andata a buon fine l’operazione e le somme siano state accreditate sul conto corrente del beneficiario.

La funzione del bonifico irrevocabile come modalità di pagamento

Si ricorre al bonifico irrevocabile per le transazioni di ingente valore in quanto assolve una funzione di garanzia per il beneficiario che deve riceverle.

Tendenzialmente ricorrere al bonifico irrevocabile consente al destinatario di non subire eventuali ripensamenti da parte del disponente, dando certezza al trasferimento, infatti, tale bonifico garantisce al massimo chi ne beneficia, finendo per essere una delle modalità di pagamento più utilizzate ad esempio quando si deve versare la caparra per il preliminare relativo all’acquisto di una casa.

Tuttavia l’accredito sul conto del venditore non è però immediato ma occorrono delle ore, anche se la valuta è sempre quella della giornata del rogito.

Volendo analizzare dal punto di vista temporale la scansione dei vari momenti dell’operazione dopo aver letto e firmato l’atto di compravendita ed il successivo contratto di mutuo, che a volte avviene contestualmente al primo, il Notaio si occupa di comunicare alla banca che tutto l’iter contrattuale è completato cosicché la Banca possa procedere al bonifico in favore del venditore, che può finalmente ricevere la somma dovuta per la vendita dell’immobile.

Come fare un bonifico irrevocabile per comprare casa?

È possibile fare un bonifico irrevocabile per pagare l’acquisto della casa in vari modi.

Il primo è quello di recarsi presso il proprio istituto di credito, compilando un’apposita istanza con cui si richiede che una parte della somma del proprio conto corrente bancario venga trasferito sul conto del venditore individuato a mezzo del codice Iban.

Un altro modo si ha recandosi presso un istituto di credito e, anche in assenza di un proprio conto, si versa il danaro allo sportello affinché venga trasferito mediante bonifico al venditore.

Di questi tempi è possibile anche non muoversi da casa ed effettuare il bonifico irrevocabile mediante i servizi di home banking, accedendo alla propria area personale e inserendo i dati del beneficiario.

Quali sono le differenze tra bonifico ordinario e bonifico irrevocabile al momento del rogito notarile?

Diversamente dal normale bonifico che può essere annullato o allo sportello o online, Il bonifico irrevocabile, invece, non consente di essere revocato, rappresentando una grande garanzia per il beneficiario.

Tuttavia, il bonifico irrevocabile può essere disposto anche quando l’importo da trasferire è momentaneamente indisponibile: in questo caso, colui che dispone il bonifico firma un ordine di bonifico irrevocabile al proprio istituto di credito, ordinando che, non appena il danaro sarà disponibile, dovrà essere pagato a favore del beneficiario indicato; ciò non è invece possibile nel caso di bonifico ordinario, che per essere disposto necessità la sussistenza dei fondi.

È bene precisare che il bonifico al momento della firma risulta ancora da eseguire e non si dispone ancora di un CRO da indicare, ma alcune banche forniscono già un numero d’ordine che può essere inserito in atto.

Difatti, in tal caso il Notaio avrà cura di descrivere che si tratta di un pagamento a mezzo bonifico bancario da perfezionarsi ovvero ancora non accreditato, diversamente dal caso in cui la casa venga acquistata con bonifico ordinario di cui si procede ad inserire tutti i dati all’interno dell’atto notarile al momento della stipula.

Vantaggi e rischi di pagare casa con un bonifico irrevocabile

Come si può intuire da quanto sin qui detto uno dei principali vantaggi di corrispondere il prezzo di acquisto della casa con bonifico irrevocabile consiste nell’irrevocabilità dell’operazione, oltre alla possibilità per il venditore di ottenere immediatamente la somma che ha diritto a percepire.

Tuttavia è bene notare che il bonifico irrevocabile ha come caratteristica quella di poter essere firmato anche quando non chi lo dispone non ha tutte le somme necessarie e la relativa disponibilità economica.

Un esempio è dato dalla richiesta di erogazione di un mutuo all’istituto di credito con accredito differito sul proprio conto corrente della somma mutuata.

Questo significa che l’irrevocabilità assicura al venditore solamente l’esistenza di un bonifico già disposto a suo favore, ma non l’effettiva esistenza del denaro, potendo il venditore ugualmente correre il rischio, anche se molto remoto, di non ottenere l’accredito.

Ma esiste un rimedio! Accertarsi preventivamente della disponibilità economica sul conto corrente dell’acquirente.

Quali sono le alternative al bonifico irrevocabile come modalità di pagamento del prezzo di acquisto della casa dal Notaio?

Se il bonifico, sia esso ordinario o irrevocabile, rappresenta una delle principali modalità per pagare il prezzo di vendita quando si stipula una compravendita immobiliare dal Notaio, esse non sono le uniche forme per la corresponsione delle somme dovute da parte del compratore.

Di norma, si ricorre anche all’assegno circolare o a quello bancario, ma per avere una massima garanzia, sia che a richiederla sia l’acquirente che il venditore, si adopera lo strumento del deposito prezzo.

Tale mezzo consente di depositare le somme dovute sul conto del Notaio, ad esempio, il compratore versa le somme sul conto dedicato del professionista affinché quest’ultimo le rilasci nei tempi e nei modi stabiliti al venditore solo dopo che il Notaio si sia accertato dell’assenza di iscrizioni o trascrizioni pregiudizievoli sull’immobile oggetto di vendita.

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio