inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Daniele M. Le spese per il lavoro del notaio variano sempre, per questo abbiamo chiesto un preventivo per l'onorario del ...
Lorenzo C. Siamo 2 architetti e avevamo bisogno un notaio per rogito multiproprieta per dei nostri clienti che ci hanno c ...
Gualtiero D. Ho costituito la mia SAS con il notaio trovato su NotaioFacile, persona squisita e molto disponibile. Bel serv ...
Antonio A. Volevo avere conferma di alcune informazioni in merito all'onorario del notaio per la prima casa in acquisto. ...
Paolo M. Ho contattato il Notaio con NotaioFacile e devo proprio dire che è stato davvero Facile! Bravi. Un gran bel s ...
Piarangelo T. Tac! Cercavo il Notaio e lo ho trovato dopo 2 ore.. Ottimo ...
Stefano E. Grazie NotaioFacile per avermi messo in contatto con il Notaio che mi ha spiegato tutto quello che avevo bisog ...
Valeria F. Non ci credo ancora!! Finalmente ho parlato di persona con un Notaio. Ero stufa di sentire spiegazioni dall'ag ...
Luca M. Non è facile trovare il notaio meno caro a Roma, ma questo sito mi ha aiutato. ...
Paolo D. Grazie a voi ho trovato il Notaio che stavo cercando. Non ho molti soldi e non potevo spendere troppo ho chies ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Notaio Corciano (PG): consulenze e preventivi senza impegno


Corciano è un comune italiano di 21.398 abitanti in provincia di Perugia. Posto su un colle a 12 km dal capoluogo, è anche inserito tra i borghi più belli d’Italia. Il territorio si estende per quasi 64 km, su di un colle a 408 m sul mare, quasi a metà strada tra il capoluogo e il lago Trasimeno. È confinante con Perugia a sud-est e con Magione a ovest e a nord. Dista dal capoluogo circa 12 km, mentre la riva orientale del Trasimeno si trova a una decina di km più a ovest. La posizione centrale rende lo studio del notaio di Corciano facilmente raggiungibile anche da altre aree della regione. Utilizzando il servizio di Notaio Facile puoi entrare in contatto diretto con professionisti del settore con pochi e semplici click e puoi ottenere preventivi analitici e dettagliati anche a distanza (oppure richiedere un appuntamento di persona presso lo studio notarile umbro).

Notaio per l’acquisto di casa: serve anche se si chiede il mutuo?

Molti utenti, soprattutto se alle prime armi, si domandano se il notaio sia necessario anche nel caso in cui si richiede il mutuo. In realtà, sia nel caso del rogito, sia nel caso del mutuo, l’intervento del notaio è obbligatorio per legge. Anzi di fatto, quando si compra casa con mutuo, si firmeranno due atti notarili: il contratto di mutuo e il rogito. In ogni caso, però, sono sempre le parti interessate a decidere in totale autonomia a chi conferire l’incarico di seguire la pratica, anche se la compravendita avviene tramite intermediari. L’agenzia immobiliare, così come anche la banca che eroga il mutuo o l’impresa edile nel caso di acquisto di casa dal costruttore, potrebbero disporre del nominativo del Notaio per l’atto. In ogni caso questi contatti non devono condizionare la scelta, che resta sempre libera. Vista la delicatezza degli interessi da tutelare, il potere discrezionale delle parti nella scelta non può essere in nessun modo limitato. Sarebbe anche fuorviante pensare o illudersi che affidarsi al Notaio indicato dall’agenzia immobiliare o dalla banca possa assicurare canali preferenziali o tempistiche per l’atto più celeri. L’iter da seguire è sempre lo stesso.

Quando iniziare la ricerca del notaio per l’acquisto di casa: tempi di risposta medi

La scelta del notaio dovrebbe quindi idealmente rispondere alle esigenze delle parti, considerati sia i parametri soggettivi sia quelli oggettivi. Non sempre è facile capire in quale momento iniziare la ricerca e come orientarsi tra le diverse possibilità. In alcuni casi si preferisce iniziare a cercare il notaio solo dopo aver trovato casa o addirittura dopo il Compromesso. Tecnicamente ciò è possibile, soprattutto perché grazie al portale Notaio Facile si può ottenere il preventivo in media entro le prime 48 ore dal contatto iniziale. Avere i tempi contati però potrebbe essere rischioso nel caso in cui insorgessero imprevisti che ritardino la firma dell’atto. Inoltre, in alcuni periodi dell’anno (di norma in prossimità della fine dell’anno o delle ferie estive), statisticamente i notai tendono a ricevere più richieste quindi, di fronte ad un volume di pratiche maggiore, le tempistiche potrebbero allungarsi. Agire con lungimiranza e con un po’ d’anticipo potrebbe evitare eventuali inconvenienti. Ci sono addirittura casi in cui il soggetto interessato decide di contattare il notaio ancora prima di aver scelto l’immobile.

richiesta al notaio