inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Francesco R. Sono Francesco R. di Parma e avevo la necessità di sapere le tariffe dei notai di zona per confrontarle e sce ...
Federica S. Cerco un notaio economico online ed ecco che imbatto nel sito NotaioFacile.it. Ho letto di cosa si trattava e ...
Eleonora S. Quello che ho scelto tramite questo sito non è il notaio più economico del mondo, ma sono contenta perché u ...
Andrea S. Avevamo il dubbio che l'agente immobiliare ci abbia proposto un cambio di notaio per suoi vantaggi economici. ...
Tommaso F. Cercavo il Notaio che costa meno in assoluto e senza capire che in effetti risparmiare 100 euro non cambia la ...
Pier Luigi S. Ciao, vi scrivo per farvi i complimenti, ero alla disperata ricerca di un notaio per risolvere una difficile q ...
Elena V. Sono Elena e ho cercato un notaio per acquisto di immobile al grezzo. Questo sito mi ha permesso di trovare un ...
Arianna O. Io e degli ex colleghi ci stiamo mettendo in proprio costituendo una società di persone, nello specifico una ...
Piero O. Comprare la casa stava diventando un impresa difficilissima, tra la banca che ci ha messo 3 mesi per concederm ...
Massimo V. Grazie per il servizio, davvero un ottima idea! ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Le Tariffe Notarili nel 2021

Chi ha la necessità di conoscere le tariffe notarili nel 2021 molto probabilmente è colui o colei che deve rivolgersi al notaio per stipulare un atto. L’atto notarile prevede un costo da sostenere che come vedremo in seguito è composto da differenti voci di spese legate a differenti aspetti.

È bene sempre ricordare che ormai da diversi anni non esistono più le tariffe notarile intese come un parametro per determinare l’onorario del notaio e uguali per tutti.

Cosa sono le tariffe notarili nel 2021?

Per tariffe notarili nel 2021 dunque non intendiamo delle tabelle inerenti agli onorari dei professionisti ma possiamo considerarle tendenzialmente come l’insieme di voci che determinano il costo da sostenere per la stipula di un determinato atto.

Le voci che compongono il preventivo notarile possono essere complesse e molteplici ma a mero titolo esemplificativo potremmo dividerle in tre tipologie:

* Tasse e imposte come l’imposta di registro, catastale o ipotecaria

* Costo del notaio per le visure ipotecali e catastali

* Onorario del Notaio

Questa sommaria divisione è di aiuto per comprendere il preventivo fornito dal professionista ma cerchiamo di fare chiarezza.

Le tasse e le imposte generalmente sono da versare allo stato e non al professionista ma il notaio funge da sostituto d’imposta ovvero pagherà allo stato le imposte dovute per la stipula di un determinato atto per nostro conto.

Prendendo ad esempio l’acquisto di una casa, sia essa acquistata con le agevolazioni prima casa o come seconda casa, il notaio verserà allo stato per conte del cliente rispettivamente il 2% o il 9% del valore catastale.

Dunque le prime voci che compongono il preventivo notarile sono si versate al notaio il giorno della stipula ma finiranno interamente e direttamente nelle casse dello stato.

Per quanto riguarda invece i costi versati al notaio per le visure possiamo dire che sono costi necessari per consentire la stipula dell’atto. Tornando al nostro esempio ovvero all’acquisto di un immobile, il notaio eseguirà alcune verifiche al fine di comprendere se sull’immobile oggetto della compravendita vi siano o meno dei vincoli.tariffe notarili 2021

Per quanto riguarda le ipoteche potrebbe ad esempio gravare sull’immobile una pregressa ipoteca volontaria accesa dal precedente proprietario per l’accensione di un mutuo (che in questo caso tendenzialmente viene estinta contestualmente all’atto di vendita), o essere presente un’ipoteca legale o giudiziale per le più disparate ragioni.

Per quanto invece concerne l’aspetto catastale potrebbero invece essere presenti delle difformità o abusi che, qualora non fossero risolti, potrebbero impedire la stipula dell’atto.

Queste attente e precise verifiche svolte dal notaio servono a garantire la correttezza del passaggio di proprietà tutelando le parti e prevenendo possibili e talvolta gravi future problematiche.

Fino a qui dunque le voci di spesa analizzate sono saldate al notaio ma non di sua spettanza inquanto, come abbiamo visto, sono delle somme che si limitano solamente a transitare sul conto del notaio.

Veniamo all’ultima voce ovvero il compenso dovuto al professionista per la sua prestazione ovvero l’onorario del notaio.

Come tutti i professionisti per poter offrire un servizio anche il notaio necessita di una struttura composta da un luogo nel quale poter esercitare la professione e dei collaboratori e chiaramente sia lo studio che i collaboratori hanno un costo che deve essere sostenuto dal notaio. Chiaramente per poter sostenere tali costi, peraltro da noi molto semplificati e ridotti, ed essere remunerato per le attività svolte al notaio va corrisposto un compenso. A tale compenso dovrà poi essere aggiunta l’iva e decurtate le imposte che il professionista a sua volta dovrà sostenere, come chiunque altro.

Dunque ricapitolando solo una piccolissima quantità di denaro che viene corrisposta al notaio per fare l’atto finisce realmente nelle disponibilità del professionista.

Come calcolare le tariffe notarili nel 2021?

Come abbiamo visto è dunque possibile conoscere il totale e le tariffe notarili dopo aver sommato i risultati dei seguenti conteggi:

*calcolare il valore delle imposte principali come quella di registro

*calcolare il valore delle imposte fisse come quella ipotecale, catastale ecc.

*calcolare i principali costi dell’atto notarile come ad esempio le visure i bolli ecc.

*chiedere un preventivo per l’onorario al notaio per la stipula dell’atto

Quando calcolare le tariffe notarili?

Per avere ben chiaro l’ammontare complessivo da sostenere per la stipula di un atto notarile è bene calcolare le tariffe il prima possibile.

Nell’esempio dell’acquisto di una casa, già dopo avere fatto la proposta d’acquisto, magari contestualmente all’accettazione della stessa da parte del venditore, potrebbe essere molto utile sapere l’importo che si dovrà sostenere.

Spesso infatti le richieste di preventivo fatte dagli utenti coincidono con l’accettazione della proposta d’acquisto magari per poi trovare il professionista al quale rivolgersi per la firma dell’atto preliminare di compravendita anche chiamato compromesso.

La stessa regola può comunque essere applicata per molte tipologie di atti notarili ovvero è sempre buona norma conoscere l’importo prima della stipula di un atto.

Parlando di tempistiche è bene ricordare che richiedere al notaio oltre al preventivo anche una consulenza preliminare potrebbe essere molto utile per comprendere tutti i dettagli dell’atto da stipulare oltre a farsi indicare le eventuali possibilità o alternative.

Dove posso trovare le tariffe notarili?

Per ottenere l’importo complessivo da versare al notaio, come spiegato in questa pagina non esiste un luogo specifico, è possibile ad esempio calcolare le spese notarili in quanto una parte di esse può essere quantificata disponendo di alcuni dati essenziali anche in questo sito. Il suggerimento è quello di richiedere direttamente al notaio un preventivo analitico nel quale saranno incluse tutte le voci di spesa per poter stipulare l’atto, cosa che è possibile fare anche utilizzando il nostro sito: Preventivo Notaio Online.

Perché anche nel 2021 è utile conoscere le tariffe Notarili?

Continuando con il nostro esempio, per comprare una casa potrebbe essere molto utile conoscere le tariffe notarili.

Sommando i costi complessivi da versare al notaio a quelli relativi all’eventuale muto e atto di mutuo ed eventualmente anche a quelli dei mediatori, immobiliari e o creditizi si otterrà immediatamente e alla virgola il totale dei costi da sostenere per l’acquisto della casa.

Conoscere questo valore, per chi dovrà acquistare l’immobile è molto importante in quanto gli consentirà di capire oltre al costo del bene oggetto di compravendita l’ammontare di tutte le spese necessarie alla stipula soprattutto nel caso in cui dovesse ricorrere all’accensione di un mutuo per finanziare l’acquisto.

Questo chiaramente è valido per qualsiasi tipologia di atto notarile che spaziano molto oltre l’esempio dell’acquisto prima casa trattato in questo articolo, basti pensare alle donazioni, alle successioni agli atti societari ecc.

richiesta preventivo notaio online
Le informazioni riportate in questo articolo sono a carattere generico e non possono essere considerate documenti ufficiali, così come non possono in alcun modo sostituire il parere di un professionista. Per gli stessi motivi Easy Web Service Srl non risponde in alcun modo della correttezza di quanto riportato, così come dell’aggiornamento dei contenuti, in quanto argomenti suscettibili di modifiche nel tempo. EWS invita pertanto gli utenti a consultare direttamente un notaio per avere informazioni aggiornate, certe e conformi al proprio caso specifico.
richiesta al notaio