inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Sabrina F Il Miglior modo per chi cerca il Notaio e vuole Risparmiare.
Non credevo fosse possibile trovare anche ...
Kevin J. Tks for your service, I live in London and I bought a vacation home in Italy. Your Notary has been very seriou ...
Alessio C. NotaioFacile.it mi ha sorpreso, è davvero facile! Consulenza di un notaio veloce e diretta. Mi rivolgerò sic ...
Mauro M. Trovare un notaio economico a Milano non è cosa facile.. Tutto sommato sono riuscito nel mio intento e sono s ...
Mirko P. Volevo proprio farvi i complimenti e ringraziarvi. Ho provato ad effettuare una richiesta di preventivo su Not ...
Sandro N. Ho saputo che si può risparmiare sulla casa scegliendo di fare l'atto da gennaio con l'introduzione delle nuo ...
Tommaso F. Cercavo il Notaio che costa meno in assoluto e senza capire che in effetti risparmiare 100 euro non cambia la ...
Aldo B. NOTAIO FACILE SIA UNA VALIDA INIZIATIVA PENSO CHE NOTAIO FACILE SIA UNA VALIDA INIZIATIVA CHE PERMETTE AGLI U ...
Monica S. Ottimo Sito! Compimenti Monica S. ...
Davide D.L. Mi chiedevo se esistono gia le tariffe notarili del 2015. in effetti ho visto che non ci sono piu le tariffe e ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Abbiamo acquistato casa con mutuo cointestato

Il nostro sogno di acquistare casa

abbiamo acquistato casa con mutuo cointestatoQualche anno fa insieme alla mia ragazza, dopo qualche anno di fidanzamento, cominciavamo a progettare la nostra vita insieme. Il nostro desiderio era comprare una casa tutta nostra. In futuro ci sposeremo senza ombra di dubbio, ma in quel momento non era una nostra priorità. Entrambi avevamo una posizione lavorativa stabile, che ci consentiva di condurre uno stile di vita sereno. Per questo, essendo ancora molto giovani e non avendo molti risparmi, decidemmo di richiedere un mutuo insieme. In realtà nella nostra fase iniziale eravamo molto indecisi sul da farsi: non sapevamo se chiedere due mutui singolarmente per avere più denaro a disposizione o richiederne uno da solo da parte di uno di noi due o addirittura richiedere un mutuo cointestato. Non eravamo esperti in materia e quindi decidemmo di affidarci anche ad una Banca per comprendere al meglio le varie tipologie di mutuo e soprattutto capire quali fossero i vantaggi e gli svantaggi.

Mutuo per acquistare la nostra casa

Entrambi sapevamo che il mutuo fosse un contratto molto diffuso nella prassi, stipulato solitamente quando i privati intendono acquistare casa o quando un’impresa intende finanziare una propria attività commerciale. Nel nostro caso il mutuo ci sarebbe servito solo ed esclusivamente per acquistare la casa in cui avremmo vissuto.

Al tempo stesso eravamo a conoscenza del fatto che la Banca avrebbe richiesto una garanzia per la restituzione della somma mutuata. Tale garanzia è rappresentata dall’iscrizione di un’ipoteca su un immobile, in tal caso la casa che avremmo acquistato.

Per poter stipulare il nostro contratto di mutuo ipotecario, era necessario l’intervento di un notaio, la cui funzione consiste nel consentire l’iscrizione ipotecaria presso i competenti Uffici del Territorio.

Il notaio proposto dalla Banca avrebbe provveduto ad effettuare i controlli necessari sull’immobile per poter garantire la disponibilità dello stesso, per procedere alla concessione di ipoteca. Prima di procedere alla stipula del mutuo, infatti, il notaio ha provveduto ad inviare la relazione preliminare con cui descriveva l’esatta situazione del fabbricato concesso in garanzia.

Il mutuo intestato a me e il mio fidanzato

La legge non impone che il mutuo possa essere richiesto da una sola persona. Il mutuo può essere richiesto anche da due o più soggetti, in questo caso si definisce cointestato. Nella prassi questa fattispecie si verifica principalmente quando vi sono delle coppie che intendono acquistare una prima casa e sono motivate dalla partecipazione comune al finanziamento.

Non è necessario che vi sia un rapporto di parentela tra le persone che lo richiedano, anche due amici o due soci possono richiedere l’erogazione di denaro all’istituto di credito. Ciò che rileva per la Banca è la garanzia patrimoniale dei debitori, ossia la possibilità economica per coloro che ricevono la somma di denaro, di restituirla.

I vantaggi che abbiamo avuto dal mutuo cointestato

Il principale vantaggio era quello di ripartire la somma che avevamo richiesto in prestito. Naturalmente anche la Banca aveva dei vantaggi con il mutuo cointestato.

Il vantaggio che la nostra banca riceveva dal mutuo cointestato è consistito nell’avere una duplice garanzia in quanto richiesto sia da me che dal mio fidanzato. Eravamo entrambi obbligati per l’intero al pagamento del mutuo. Ciò voleva significare che ove uno di noi due non avesse pagato il muto, la Banca poteva rivolgersi all’altro. Invece, nei rapporti interni tra me e il mio fidanzato, colui che avesse pagato per l’altro, poteva rivalersi in un momento successivo.

Nel nostro caso essendovi una doppia garanzia la Banca era più propensa a rilasciare il mutuo. In virtù della maggiore tutela che avrebbe ricevuto la Banca, sarebbe stato anche possibile chiedere una somma superiore e ottenere un tasso di interesse migliore.

Come abbiamo richiesto il mutuo cointestato

Un mutuo cointestato si richiede con le medesime modalità di un mutuo richiesto da una sola persona. Il fatto che fossimo in due non avrebbe determinato una modifica della procedura. Naturalmente la domanda doveva essere effettuata da entrambi e sia io che il mio fidanzato, abbiamo fornito le informazioni e le documentazioni necessarie ai fini dell’ottenimento della somma di denaro in prestito.

Documenti che ci hanno richiesto per mutuo cointestato

Con riferimento ai documenti necessari per la stipula del mutuo abbiamo dovuto dimostrare di non essere sposati (ci era stato richiesto infatti l’estratto di famiglia). Il mio fidanzato era un lavoratore dipendente, mentre io una lavoratrice autonoma: esistono delle differenze nella documentazione richiesta da parte della Banca per verificare il reddito di entrambi.

Chi paga il mutuo nel mutuo cointestato

Come sopra specificato, coloro che stipulano il mutuo sono obbligati entrambi al pagamento. Ciò vuol dire che tutti sono tenuti al pagamento dell’intero: la banca può chiedere a ciascuno dei debitori il pagamento di tutto il mutuo. Se uno dei due non sia più intenzionato a pagare, una delle soluzioni che il notaio, in qualità di operatore giuridico ed esperto del settore, può consigliare, da quel che abbiamo capito, è quella di vendere la casa acquistata con il mutuo.

In questo caso colui che acquista la casa, invece di pagare il prezzo potrebbe come corrispettivo, accollarsi il pagamento del residuo importo del mutuo alle stesse condizioni di quando è stato stipulato. L’accollo consiste in una modifica dei soggetti del rapporto obbligatorio, ossia dal lato del debitore ed è un contratto che viene stipulato tra il terzo accollante (colui che si accolla il mutuo) e il debitore, ossia colui che ha inizialmente richiesto il mutuo.

Condividi questo articolo

richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio