Estromissione beni dal fondo patrimoniale

QUALE ATTO NOTARILE DEVI FARE?
Che tipo di atto notarile devi fare?
Preventivo notaio, trova il notaio online e contattalo direttamente

Qui Rispondono Solo i Notai
GRATIS E SENZA IMPEGNO

QUI RISPONDONO SOLO I NOTAI ! GRATIS E SENZA IMPEGNO

Che cos’è un fondo patrimoniale

Quando si ha una famiglia, una delle primarie preoccupazioni è quella di mettere al riparo i beni che la riguardano, come ad esempio, la casa in cui si vive. Per tali ragioni il legislatore offre l’opportunità di vincolare tali beni al solo soddisfacimento dei bisogni della famiglia, in modo tale da evitare possibili attacchi dai creditori, mediante la costituzione di un fondo patrimoniale.

Ma è possibile modificare il fondo patrimoniale e ridurlo? Come avviene l’atto di estromissione di un bene? Vediamo cosa c’è da sapere.

Come sapere se sui beni c’è un fondo patrimoniale

Un quesito molto diffuso è come sapere se determinati beni siano ancora vincolati dal fondo patrimoniale o siano stati esclusi nel corso del tempo in virtù di un atto di estromissione. Ciò è frequente nei casi in cui vi sono persone che dispongono di un grande patrimonio immobiliare e nel corso del tempo abbiano provveduto o alla creazione di più fondi patrimoniale o all’integrazione di un fondo già esistente.

Pertanto per conoscere tale informazione, occorrerà verificare l’atto di matrimonio: la legge prevede, infatti, che il fondo patrimoniale sia annotato all’atto di matrimonio, ma dall’annotazione però non si desume quali siano i beni sui quali è impresso questo vincolo.

È proprio tali ragioni che il legislatore ha previsto un’altra forma di pubblicità, per far sì che tutti ne possano essere a conoscenza: la trascrizione del fondo patrimoniale. In questo modo consultando i Registri immobiliari, mediante una visura ipotecaria effettuata dal notaio, sarà possibile essere a conoscenza del vincolo.

SERVE LA CONSULENZA DEL NOTAIO?
richiedi il preventivo al notaio

Contatta il Notaio Gratis

Fai un PREVENTIVO

Scopri tutti i costi per stipulare l'atto

Modifiche al fondo patrimoniale

Il fondo patrimoniale non deve essere considerato come un limite o un vincolo perpetuo, in quanto è possibile modificarlo, così come scioglierlo nei modi e nei tempi di cui parleremo a breve.

I motivi che possono spingere a modificare un fondo patrimoniale possono essere i più diversi e disparati, in quanto dipendono dalle esigenze di ciascuna famiglia: può accadere, per esempio, che si voglia svincolare una casa costituita in fondo patrimoniale perché si intende venderla, ottenendo quindi un riscontro economico dall’investimento effettuato, così come può verificarsi l’esigenza di modificare il fondo, vincolando più beni, in modo da tenere al riparo non solo la casa di famiglia, ad esempio, ma anche altri immobili di cui si è proprietari.

Da ciò si evince che non esiste un unico motivo che possa determinare una modifica del fondo patrimoniale, ma bisogna analizzare il singolo caso concreto, a seconda delle esigenze familiari.

Estromissione beni dal fondo patrimoniale

Estromettere un bene dal fondo patrimoniale

Così come è possibile modificare il fondo patrimoniale aggiungendo dei beni a un fondo già esistente, così è ammissibile ridurre i beni facenti parte del fondo patrimoniale, sottraendoli dal vincolo.

Ciò avviene non soltanto per effetto di un atto dispositivo, come ad esempio in virtù di un atto di vendita del bene oggetto di fondo patrimoniale, ma anche soltanto grazie alla manifestazione di volontà di volere svincolare determinati beni.

Differenza tra estromissione del bene e scioglimento del fondo patrimoniale

Prima di intraprendere la scelta di estromettere un bene dal fondo patrimoniale con atto pubblico notarile, è importante conoscere la differenza con l’atto di scioglimento.

In passato, lo scioglimento del fondo patrimoniale con atto volontario, non era visto di buon occhio e pertanto non considerato ammissibile in quanto si riteneva che non fosse contemplato dalla legge. L’evoluzione giurisprudenziale, invece, con il trascorrere del tempo, ha accolto questa soluzione, concedendo la possibilità di sciogliere il fondo patrimoniale anche con un atto pubblico dal notaio.

Tuttavia mentre lo scioglimento implica il porre nel nulla il vincolo impresso sui beni, rendendoli tutti liberi, la riduzione prevede che il fondo patrimoniale continua ad esistere, ma è limitato solo a determinati beni, in virtù della liberazione di alcuni.

Come si estromette un bene dal fondo patrimoniale

Nel momento in cui si decide di procedere alla estromissione di beni dal fondo patrimoniale, prevendo la liberazione dal vincolo impresso con l’atto pubblico stipulato dal notaio, è importante comprendere in che modo bisogno procedere in totale sicurezza.

Così come avviene per l’atto costitutivo e per qualsiasi altro atto di modifica del fondo patrimoniale, occorre rivolgersi al notaio e procedere con l’atto pubblico notarile alla presenza di due testimoni. Questi ultimi devono avere i requisiti previsti dalla legge notarile, in particolare dall’art.50 e per tali ragioni occorre informarsi, prima di scegliere delle persone che possano assistere al rogito e firmare l’atto di riduzione dal notaio. In tal caso il notaio saprà offrire ogni informazione necessaria, prima del giorno della stipula, in modo da consentire una perfetta organizzazione ed affrontare con serenità tale modifica del fondo patrimoniale.

Chi partecipa all’atto di estromissione del bene del fondo patrimoniale

Per poter ridurre il fondo patrimoniale, estromettendo di beni, liberandone anche soltanto uno dal vincolo, è opportuno sapere che non può una sola persona presentarsi dal notaio e decidere di ridurre il fondo patrimoniale, ma occorre nel caso in cui due coniugi abbiano costituito il fondo patrimoniale per atto pubblico, che entrambi sottoscrivano l’atto pubblico notarile di riduzione.

Preventivo notarile estromissione beni del fondo patrimoniale

Nel caso in cui si abbia bisogno di un prospetto delle spese inerenti alla estromissione dei beni da un fondo patrimoniale dal notaio, così come per un qualsiasi altro tipo di atto da stipulare dal notaio, è possibile richiedere un preventivo gratis notarile online, mediante la piattaforma di NotaioFacile, compilando il modulo previsto dal sito.

È un servizio che, oltre ad essere totalmente gratuito, permette di entrare in contatto diretto con un notaio, evitando di aver a che fare con intermediari appartenenti al settore e soprattutto senza dover assumere alcun tipo di impegno.

Conoscere preventivamente le spese da sostenere in termini di tasse e imposte aiuterà a compiere qualsiasi atto dal notaio in piena consapevolezza e serenità, scegliendo anche la città più vicina, qualora si desideri un colloquio con il notaio.

Condividi questo articolo

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
Potrebbe interessarti:

Dal 2012 i N.1 specializzati nella Consulenza Notarile e Preventivo Notaio

NF è l'unico Originale
Diffidate dalle imitazioni

NO Mediatori, NO Intermediari,
NO Dottori di chissà quale Studio

richiesta al notaio