Donazione titoli di credito

Cosa si intende per titoli di credito?

Donazione titoli di creditoI titoli di credito sono documenti che incorporano un diritto di credito verso terzi, in tal modo consentono non solo la circolazione del diritto grazie al documento, ma anche l’esercizio al suo possessore.

Quali strumenti finalizzati a facilitare la circolazione del credito in modo rapido, ma soprattutto sicuro, lo rendono un bene commerciabile grazie all’incorporazione in un documento.

Ebbene il documento sostituisce il credito e fa sì che il creditore ne risulti il proprietario e titolare del medesimo, di modo da poterlo trasferire secondo la propria volontà e la normativa vigente.

Quali tipi di titoli di credito esistono?

Vi sono diversi modi per classificare i titoli di credito, ad esempio, si distingue tra i titoli di credito in senso stretto da quelli in senso ampio, ove i primi sono quelli che incorporano unicamente il diritto ad un prestazione in denaro come una cambiale o un assegno.

Altra distinzione si ha tra i titoli pubblici e quelli privati, ove i primi sono emessi dallo Stato o da enti pubblici, mentre i secondi sono emessi da privati.

In ultimo i titoli possono essere individuali o di massa, e nello specifico questi ultimi costituiscono il frutto di un’unica operazione economica e sono destinati ad essere diffusi tra il pubblico, come, ad esempio, nel caso di azioni e di obbligazioni.

Titoli all’ordine, titoli al portatore e titoli nominativi: che differenza c’è?

Altra distinzione fondamentale quando si ha parla di titoli di credito è quella tra i titoli all’ordine, titoli al portatore e quelli nominativi.

Mentre i primi si contraddistinguono in quanto il loro trasferimento avviene con la consegna, documentata sul titolo dalla presenza della girata, ove quest’ultima è l’ordine impartito a chi emette il titolo da parte dell’attuale possessore del titolo, che vien definito girante, di eseguire la prestazione a favore di colui al quale il titolo viene trasferito, il cosiddetto giratario.

Sono invece titoli al portatore quelli in cui la legittimazione si trasferisce con la mera consegna del titolo, pertanto il possessore è autorizzato all’esercizio del diritto acquisito semplicemente esibendo il titolo stesso.

Infine vi sono i titoli nominativi in cui il possessore può esercitare il suo diritto grazie all’intestazione a suo favore, che deve risultare sia dal titolo che dal registro dell’ emittente.

Per trasferire un titolo nominativo è necessaria la girata che deve essere autenticata dal Notaio o mediante atto pubblico separato.

Il trasferimento gratuito di titoli di credito è una donazione?

Il trasferimento di denaro o strumenti finanziari dal conto corrente o conto deposito titoli intestato al disponente a quello intestato al beneficiario rappresenta a tutti gli effetti una donazione, per la quale è necessaria la forma dell'atto pubblico alla presenza di due testimoni, a pena di nullità.

Tale trasferimento per spirito di liberalità di strumenti finanziari dal conto deposito titoli, a mezzo banca, non rientra tra le donazioni indirette, ma configura una donazione tipica ad esecuzione indiretta, per cui vi è l’’obbligo della forma solenne che riguarda solo la donazione tipica, ad eccezione delle donazione di modico valore.

Per le donazioni indirette, ai fini della loro validità, non è invece richiesta la forma dell'atto pubblico, essendo sufficiente l'osservanza delle forme prescritte per il negozio tipico utilizzato per realizzare lo scopo di liberalità.

I modi per effettuare la donazione di titoli di credito dal Notaio

Per donare i titoli di credito dal Notaio è necessario rispettare alcune condizioni, difatti, tale tipo di donazione è soggetta a un duplice obbligo e cioè, in primo luogo, quello dell’atto pubblico notarile, in quanto, trattandosi di una donazione deve rispettare i requisiti di forma stabiliti dalla legge per tale tipo di contratto; in secondo luogo l’obbligo imposto dallo specifico regime cartolare, e ciò significa che se si tratta di titoli al portatore, la consegna materiale del titolo di credito, nel caso di titoli all’ordine, l’emissione all’ordine del donatario oppure una serie continua di girate a suo favore; in caso di titoli nominativi la doppia intestazione sul titolo e sul registro dell’emittente oppure la girata autenticata a favore del donatario.

Quanto costa la donazione di titoli di credito?

Per la donazione di titoli di credito, come ogni volta che si ha a che fare con un atto di donazione immobiliare o una donazione di denaro, si deve tener conto del pagamento dell’imposta di donazione, la quale varia a seconda del rapporto di parentela che sussiste tra il donante e il donatario.

Tendenzialmente, più è stretto il rapporto di parentela tra i due soggetti interessati dalla donazione di titoli di credito più sarà bassa l’imposta di donazione.

Sono di norma previste delle esenzioni che, nel linguaggio tecnico, sono chiamate franchigie, a seconda del tipo di rapporto di parentela, nonché dei titoli di credito oggetto di donazione.

Volendo fare un esempio, se a donare i titoli di credito è il padre in favore del figlio vi è l’esenzione fino a 1.000.000 di euro, se invece il valore dei titoli di credito è superiore a tale importo bisognerà corrispondere a titolo di imposta il 4% della somma donata.

Tra fratelli, l’esenzione è invece prevista fino a 100.000 euro e oltre questo valore si paga il 6%, mentre se i titoli di credito vengono donati ad un estraneo l’imposta è dell’8%.

Perché è importante rivolgersi al Notaio per donare i titoli di credito?

È fondamentale il ruolo del Notaio nel caso in cui si intenda donare dei titoli di credito, questo in quanto è necessario che il trasferimento gratuito di strumenti finanziari avvenga mediante un atto pubblico notarile, essendo possibile farne a meno solo nel caso in cui il valore dei titoli di credito sia modico.

Come già anticipato donare dei titoli di credito dal conto di deposito titoli del beneficiante a quello del beneficiario non rientra tra le donazioni indirette, ma configura una donazione tipica ad esecuzione indiretta, ecco perché ricorrono tutte quelle che possono essere le problematiche ed i rischi legati ad un atto di donazione.

Per tale motivo, affinché si possa procedere in tutta sicurezza, e affrontare tale operazione senza difficoltà si consiglia sempre una consulenza notarile per avere un quadro chiaro delle spese che dovranno sostenersi e le conseguenze in cui si può incorrere.

Condividi questo articolo

Condividi questo articolo

Autore: Redazione NF questo articolo è stato realizzato con cura e attenzione da un essere umano ed è coperto dal diritto d'autore.
richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
richiesta al notaio