Comprare casa con veranda: rischi

QUALE ATTO NOTARILE DEVI FARE?
Che tipo di atto notarile devi fare?
Preventivo notaio, trova il notaio online e contattalo direttamente

Qui Rispondono Solo i Notai
GRATIS E SENZA IMPEGNO

QUI RISPONDONO SOLO I NOTAI ! GRATIS E SENZA IMPEGNO

Acquisto casa con veranda dal notaio

Comprare una casa è uno dei desideri più ambiti delle persone una volta raggiunta una stabilità economico-lavorativa. Sempre più spesso si è alla ricerca di abitazioni che offrano uno spazio esterno, come un giardino, una terrazza e una veranda.

In merito a quest’ultima può avere degli indubbi vantaggi, in particolare nelle stagioni primaverili ed estive conferisce all’immobile un valore superiore rispetto ad abitazioni che non dispongano di ciò.

Tuttavia, prima di comprare una casa con veranda dal notaio, occorre informarsi sulle caratteristiche e in particolare sulla storia del fabbricato, così come della veranda. Vediamo a cosa è necessario prestare attenzione, in modo tale da non incorrere in errori grossolani che possono rivelarsi dei seri problemi in un momento successivo.

SERVE LA CONSULENZA DEL NOTAIO?
richiedi il preventivo al notaio

Contatta il Notaio Gratis

Fai un PREVENTIVO

Scopri tutti i costi per stipulare l'atto

Che cos’è una veranda

Quando si parla di una veranda si intende una terrazza o un balcone chiuso mediante un telaio (in acciaio, alluminio o legno), che può essere dotato di vetrate.

Come previsto dal Regolamento edilizio si fa riferimento, quindi, a un locale o spazio coperto avente le caratteristiche di loggiato, balcone, terrazza o portico, chiuso sui lati da superfici vetrate o con elementi trasparenti e impermeabili, parzialmente o totalmente apribili.

Come si realizza una veranda

Per poter realizzare una veranda in totale sicurezza e nel rispetto delle norme di legge, è necessario richiedere il rilascio di un titolo abilitativo alla costruzione al Comune in cui sito.

Viene considerata dalla legge pur sempre una nuova costruzione perché determina proprio un nuovo spazio vivibile e coperto e conseguentemente un aumento di volume che deve esere identificato anche dal punto di vista catastale.

Tuttavia, dopo l’approvazione della legge di conversione 221/2022 del D.L. 115/2022 (decreto aiuti-bis), sono state introdotte nuove disposizioni in materia: le vetrate panoramiche amovibili, indicate con l’acronimo Vepa, possono essere installate senza richiedere l’autorizzazione al Comune.

Differenza tra veranda, balcone e terrazzo

Può capitare di fare confusione tra le varie diciture utilizzate, ad esempio, nell’ambito degli annunci immobiliari: spesso le descrizioni riportate non riportano elementi tecnici, ma delle descrizioni che necessitano di un sopralluogo, così come di una verifica delle condizioni descritte.

A tal proposito occorre chiarire le differenze che sussistono tra veranda, balcone e terrazzo.

Ciò che accomuna la veranda, il balcone e il terrazzo è un elemento architettonico, consistente nel cosiddetto parapetto protettivo. Mentre la terrazza viene considerata una proiezione esterna di un appartamento o di più appartamenti sullo stesso piano, che può essere di proprietà esclusiva oppure in comune, il balcone, invece, è una struttura architettonica sporgente a sbalzo circondata da un parapetto al quale si accede da uno o più porte o finestre; l’elemento chiave è costituito da una sporgenza da un appartamento o in generale da un fabbricato di qualsiasi tipo.

Comprare casa con veranda: rischi

A cosa fare attenzione quando c’è una veranda

Un elemento da controllare quando si compra una casa con veranda è la natura della struttura di quest’ultima. È importante affidarsi immediatamente al notaio, affinché analizzi il titolo di provenienza per comprendere se la veranda sia stata costruita, ad esempio, a seguito di un titolo abilitativo, come il permesso di costruire oppure si tratti di una veranda che non necessiti di un provvedimento.

Trattandosi di una situazione molto delicata è buona norma essere assistiti, sin dalle prime fasi della contrattazione, da un notaio che svolgerà i suoi controlli antecedenti al rogito notarile in modo tale da poter compiere la scelta di comprare l’immobile con maggiore consapevolezza, evitando che in un momento successivo possano sollevarsi delle obiezioni, anche da parte del vicinato sulla legittimità della costruzione.

Veranda abusiva: rischi

Una veranda può definirsi abusiva quando per la sua realizzazione sarebbe stato necessario un provvedimento, ossia un titolo abilitativo rilasciato dal Comune.

I rischi che possono corrersi è che in un momento successivo possa essere indetto un provvedimento di demolizione: questo rappresenterebbe un problema, oltre che dal punto di vista pratico, anche dal punto di vista economico, in virtù del pagamento di una sanzione.

La questione potrebbe rivelarsi anche più antipatica de previsto, proprio perché l’ordine di smantellamento della veranda abusiva va impartito all’attuale proprietario dell’immobile in quanto è lui il garante del bene e come tale non può opporsi, anche se non ha realizzato la costruzione in spregio alle norme.

Quanto tempo deve decorrere per evitare il rischio di abbattimento

Una delle domande più diffuse che viene posta agli esperti del settore è quanto tempo deve trascorrere per poter essere sicuri che la veranda non sia oggetto di ordine di demolizione.

È una questione molto delicata in quanto non esiste un termine di prescrizione: in altre parole in qualsiasi momento, anche dopo diversi anni dall’acquisto o dalla costruzione, il Comune potrebbe indire l’ordine di abbattimento e il ripristino dello stato dei luoghi.

Per tali ragioni, farsi affiancare sin dall’inizio da un notaio, così come da tecnici esperti in materia urbanistica, per verificare che l’immobile e l’annessa veranda siano stati realizzati nei termini di legge e nel rispetto delle autorizzazioni necessarie, è importante, allo scopo di evitare che l’investimento immobiliare possa delinearsi come fallimentare.

Preventivo notarile acquisto casa con veranda

Conoscere le spese da fronteggiare per il proprio investimento immobiliare, in particolare per l’acquisto di una casa con veranda dal notaio, è una delle principali preoccupazioni di coloro che scelgono di percorrere questa strada.

Le tasse e le imposte da versare al notaio che, a sua volta, verserà allo Stato, sono da calcolare in base a numerosi fattori che il notaio dovrà prendere in considerazione, a seguito della comunicazione di alcuni dati essenziali per la preparazione di un prospetto dei costi connessi all’atto pubblico di compravendita.

Condividi questo articolo

Condividi questo articolo

Autore: Notai Online articolo realizzato personalmente dall'autore e coperto da copyright ©
Potrebbe interessarti:

Dal 2012 i N.1 specializzati nella Consulenza Notarile e Preventivo Notaio

NF è l'unico Originale
Diffidate dalle imitazioni

NO Mediatori, NO Intermediari,
NO Dottori di chissà quale Studio

richiesta al notaio