inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Alessandro D. Ho chiesto ai miei colleghi e amici se conoscevano un notaio economico a Torino che si occupa di compravendita ...
Marzia N. Facile e intuitivo, davvero un sito ben fatto. ...
Davide M. Mi sono detto: voglio pagare poco il notaio, come faccio? Vado online! E grazie a questo sito sono riuscito a ...
Alberto P. Buongiorno, esprimo il mio apprezzamento per il servizio che considero eccellente. Nel giro di 48 ore ho ricev ...
Elisa N. Volevo il miglior notaio online e questo sito mi a dato la possibilità di trovarne molti! ...
Andrea G. L’iniziativa mi sembra interessante per chi, come me, non ha frequenti contatti con la categoria dei notai. ...
Sara S. Volevo confrontare i preventivi di un notaio con quelli che ha fornito il mio notaio di zona. Ho inviato i det ...
Enrico M. Come da oggetto. Sito molto utile e di semplice utilizzo. Complimenti. Enrico M. Inviato da iPad ...
Alessandra V. Purtroppo mia nonna è morta da poco. Mia mamma ha 5 fratelli e non vanno tutti d'accordo. Cercavo un notaio p ...
Giada R. Una consulenza notarile online mi sembrava molto strana ed in più gratuita… In effetti inviando la richiest ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Come posso risparmiare sulle spese per comprare la seconda casa dal notaio

Perché acquistare la seconda casa

spendere meno per comprare la seconda casaSono molte le esigenze che possono spingere una famiglia a valutare l’opportunità di acquistare una seconda casa. Con il termine “seconda casa”, ci si riferisce ad un immobile ulteriore e aggiuntivo, rispetto alla prima casa. Quest’ultima, normalmente, è, invece, proprio la casa in cui si abita e si conduce gran parte della propria vita familiare.

Un’ipotesi in cui può risultare opportuno comprare una seconda ed ulteriore casa, è quella della persona che sia, per esigenze lavorative, una pendolare. Dunque, oltre alla normale casa di abitazione, può aver bisogno di un ulteriore appoggio, durante alcuni periodi dell’anno, o determinati giorni della settimana. Ancora un altro caso, in cui si possa valutare conveniente l’acquisto di un secondo immobile, è quello della tipica casa in zona di villeggiatura, che possa essere una casa in una località marittima, oppure una casa in montagna.

Qualunque siano le ragioni concrete, per le quali si decide di comprare la seconda casa, ecco qualche informazione e qualche consiglio, per fare la giusta scelta.

Quanto costa comprare la seconda casa

Le prime informazioni, di sicura utilità, sono quelle relative ai costi e alle spese, connessi alla stipula del contratto di compravendita della seconda casa.

Nel caso in cui si acquisti la casa da un soggetto privato:

  • L’imposta di registro sconterà un’aliquota pari al 9%:
  • L’imposta ipotecaria avrà un ammontare pari a 50 euro;
  • L’imposta catastale avrà un ammontare pari a 50 euro.

Nel caso in cui si acquisti la casa da costruttore, entro i 5 anni dall’edificazione:

  • La vendita sarà soggetta ad imposta sul valore aggiunto (IVA), con aliquota pari al 10%;
  • L’imposta di registro sarà fissa, e avrà ammontare pari a 200 euro;
  • L’imposta ipotecaria avrà un ammontare pari a 200 euro;
  • L’imposta catastale avrà un ammontare pari a 200 euro;

Ai costi elencati, dovrà essere aggiunto l’onorario del notaio, che, comunque, costituisce solo una piccola fetta dell’ammontare complessivo. L’onorario notarile varia a seconda del professionista: per avere un quadro più chiaro delle spese nel loro complesso, è possibile chiedere il gratuitamente un preventivo specifico, sulla piattaforma.

Come poter risparmiare nell’acquisto

Oltre ad acquistare la seconda casa sostenendo le spese ora elencante, esistono altri modi per poter risparmiare, grazie all’aiuto del notaio, che consiglierà la giusta soluzione in base alle esigenze del caso concreto. Vediamo nel dettaglio quali potrebbero essere alcune di queste soluzioni.

Intestare la casa ad altre persone

Uno dei modi per poter risparmiare nel comprare una casa successiva alla prima, è quella di attribuire la titolarità della casa ad altri soggetti, cioè intestare la casa ad altre persone, come, per esempio, ad un figlio.

Uno strumento mediante il quale è possibile attuare questa strada è il contratto a favore di terzo, qualora non si voglia che il figlio, al quale si intesta l’immobile, debba sostenere alcuna spesa o onere. In questo caso il risparmio consiste nel fatto che, relativamente al soggetto a cui si intesta l’immobile, potrebbe trattarsi della prima casa di abitazione. Questo consentirebbe di poter godere delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa in esame, che comportano un notevole risparmio in termini di pagamento delle imposte.

Comprare un immobile in corso di costruzione

Un altra soluzione volta a consentire un risparmio di spesa, qualora non si voglia intestare la casa ad altri soggetti, è quella di scegliere un immobile che non sia già terminato, ma che sia ancora in corso di costruzione.

In questo modo i vantaggi saranno sia in termini di prezzo, che in termini di tutele e il prezzo da pagare sarà, infatti, decisamente inferiore di quello di un complesso abitativo già rifinito e completo.

Relativamente alle tutele, nel caso in cui si acquisti dal costruttore, lo stesso sarà tenuto a premunirsi e a consegnare, questa documentazione:

  • una fideiussione, che garantisca le somme che ha riscosso e dovrà riscuotere, fino a che la costruzione dell’immobile non sia completata e la proprietà dell’immobile non sia definitivamente trasferita al compratore;
  • una polizza assicurativa indennitaria, di durata decennale, con effetto dalla data di ultimazione dei lavori di edificazione. Questa polizza servirà a coprire i danni materiali e diretti all'immobile, che possono derivare sia dalla sua rovina totale o parziale, ma anche da gravi difetti della costruzione, che si sono manifestati successivamente alla stipula del definitivo di vendita.

Scegliere una multiproprietà

Una soluzione un po’ diversa dalle altre, ma che consente comunque di risparmiare, è quella di scegliere un immobile in regime di multiproprietà, quindi in comunione con altre persone, e sulla base di un regolamento che ne preveda il godimento a turno.

La scelta della multiproprietà è utile soprattutto nel caso in cui l’acquisto della seconda casa sia spinto dalle finalità di villeggiatura; quindi, qualora si scelga una casa che sia in una zona di mare, una zona di montagna oppure una città d’arte, a seconda del posto che si preferisce per trascorrere le vacanze, a medio e lungo termine.

Come trovare il notaio per comprare la seconda casa

Trovare un notaio non è un’impresa difficile, poiché la nostra penisola offre molteplici professionisti del settore notarile. Per semplificare la ricerca e contattare direttamente il professionista senza intermediari è possibile utilizzare anche questa piattaforma, indicando la zona di interesse e la tipologia di atto, in questo caso acquisto immobile residenziale, indicando nel modulo che si tratta di acquisto seconda casa ovvero senza agevolazioni fiscali previste esclusivamente per la prima casa.

Con zona di interesse ci si riferisce alla zona che meglio si adatta alle esigenze del rogito, non essendo obbligatorio che il notaio venga selezionato fra i professionisti del proprio luogo di residenza, e neanche che venga scelto nel Comune in cui è ubicato l’immobile oggetto dell’eventuale contratto di compravendita, o preliminare.

richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
Costi seconda casaAgevolazioni seconda casaConseguenze seconda casaVantaggi e vantaggi seconda casa
richiesta al notaio