inizio commenti notaio facile

Cosa Pensa chi ha utilizzato NotaioFacile?

Tiziana V. Volevo capire quanto sono le tariffe notarili per il 2014 ma ho capito che le tariffe notarili non esistono pi ...
Marina F. Dovendo richiedere l'autentica di firma ho fatto la richiesta in Notaiofacile, effettivamente sono stata conta ...
Maria Chiara A. Stavo cercando su internet un Notaio che offrisse un servizio online e ho scoperto il vostro sito. Complimenti ...
Antonio L. Allora fonziona davvero!, scusate ma non pensavo che un servizio gratuito potesse esssere davvero operativo ed ...
Stefano E. Grazie NotaioFacile per avermi messo in contatto con il Notaio che mi ha spiegato tutto quello che avevo bisog ...
Rosario L. Grazie ho finalmente saputo quento mi costerà la Procura. ...
Francesco R. Sono Francesco R. di Parma e avevo la necessità di sapere le tariffe dei notai di zona per confrontarle e sce ...
Daniele M. Le spese per il lavoro del notaio variano sempre, per questo abbiamo chiesto un preventivo per l'onorario del ...
Eleonora S. Quello che ho scelto tramite questo sito non è il notaio più economico del mondo, ma sono contenta perché u ...
Gabriele Di. Ho ricevuto in eredità da un lontano parente un terreno in provincia di Perugia. I notai di NotaioFacile sono ...
Leggi tutti i commenti...
fine commenti notaio facile

Acquisto casa senza busta paga

Acquisto casa dal Notaio senza busta paga

comprare casa dal notaio senza busta pagaQuando si decide di acquistare una casa occorre considerare la posizione economica dell’acquirente, il quale deve non solo rinvenire la provvista necessaria per pagare il corrispettivo ma deve offrire anche delle idonee garanzie relativamente a questo pagamento.

Il metodo principale per comprare casa e pagarla è quello di ricorrere alla concessione di un mutuo, pur essendo ovviamente anche possibile e diffuso il pagamento con denaro già in proprio possesso. Molto spesso però ci si rivolge a una Banca per chiedere una somma a titolo di mutuo, proprio per l’acquisto di una casa.

Si tratta di una procedura standard che consente di iscrivere ipoteca a garanzia del mutuo sulla casa che si sta per acquistare, per offrire appunto una garanzia sul pagamento delle rate. Non sempre, però, è possibile ottenere la concessione del mutuo, perché non si hanno le garanzie da offrire alla Banca, ad esempio una busta paga. La Banca richiede al mutuatario una posizione lavorativa e reddituale stabile, per cui ci si chiede come si possa acquistare casa senza avere una busta paga e una entrata fissa.

Acquirente senza busta paga: ipotesi

Quando la Banca non concede il mutuo perché l’acquirente non ha una busta paga, sono varie le ipotesi da prospettarsi, anche a seconda della posizione dell’acquirente. Se si tratta di un libero professionista all’inizio della propria attività, ad esempio, potrebbe essere difficile offrire una garanzia reddituale alla Banca e di conseguenza al venditore, per cui possono prospettarsi varie situazioni.

Diversa è l’ipotesi in cui invece ci si trovi di fronte ad un titolare di partita Iva il quale, pur non avendo busta paga, sia un professionista affermato e abbia una situazione reddituale tale da garantire la Banca. In questo ultimo caso, potrebbe anche ottenere la concessione del mutuo, mentre nel primo caso potrebbe essere più complicato.

Le strade da intraprendere sono varie, la prima delle quali sarebbe quella di trovare altri garanti, che offrano alla Banca la sicurezza del pagamento delle rate.

Garanzie offerte da terzi

Se si intende acquistare una casa ma non si riesce a ottenere facilmente un mutuo perché non si è in possesso di busta paga, ci sono varie strade da intraprendere per potere ugualmente portare a termine l’affare. In primo luogo, è possibile offrire alla Banca una garanzia diversa, facendo intervenire nel rogito di mutuo davanti al Notaio anche un fideiussore.

Si tratta di un terzo soggetto che si impegna a garantire l’eventuale mancato pagamento delle rate da parte del mutuatario obbligato. Ad esempio, il figlio intende acquistare casa, ma non ha una busta paga. Ottiene l’aiuto del padre il quale presenza al mutuo come garante del figlio. In questo modo la Banca può concedere il mutuo anche se il mutuatario non offre immediata garanzia di pagamento di tutte le rate, non avendo busta paga, ma con la garanzia del padre che si impegna a “coprire” il figlio per l’eventualità che in un mese non abbia la disponibilità.

Alternative al rogito di mutuo

Un’altra ipotesi che si può verificare qualora l’acquirente non sia dotato di busta paga riguarda l’alternativa al mutuo. Chi intende acquistare casa ma non ha la possibilità di accedere a un mutuo, può ugualmente decidere delle alternative contrattuali di comune accordo con la parte venditrice.

Ad esempio, è possibile stipulare un contratto di rent to buy. In questo modo l’acquirente ottiene la concessione in godimento della casa, pagando un canone mensile come se fosse un canone di locazione. Al termine di un determinato periodo di tempo, egli può decidere se acquistare o meno, imputando parte dei canoni pagati al prezzo della compravendita. In questo modo, può concordare con il venditore il pagamento di una rata mensile, o anche trimestrale, che sia corrispondente alle proprie esigenze relative al mancato possesso di una busta paga.

Acquisto a rate dal Notaio

Una valida alternativa potrebbe essere stipulare con il venditore un contratto di vendita con riserva della proprietà. L’acquirente senza busta paga potrebbe non ottenere la concessione del mutuo ma nello stesso tempo potrebbe avere ugualmente a disposizione denaro per pagare delle rate.

Questo perché spesso la Banca si affida a criteri oggettivi (quale appunto un lavoro che dia busta paga) senza considerare effettivamente la possibilità economica di un determinato soggetto. Per il venditore potrebbe essere indifferente questo dato e potrebbe, pur di vendere, attribuire un bene con riserva della proprietà, ovvero a rate. In questo modo, pur non avendo busta paga e magari non ottenendo il mutuo, l’acquirente può ugualmente impegnarsi ad acquistare una casa.

Si tratta di un metodo utile per potere acquistare una casa senza un immediato esborso di denaro, non avendone la possibilità, accettando tuttavia di ottenere la proprietà della casa solo con il pagamento dell’ultima rata di prezzo.

Preliminare di acquisto dal Notaio

Se non si riesce a ottenere il mutuo, essendo senza busta paga, pertanto non si riesce a offrire in un determinato momento una somma di denaro nemmeno a rate, ci si può almeno impegnare ad acquistare successivamente. È possibile stipulare un preliminare di vendita dal Notaio, con il quale l’acquirente consegni una somma a titolo di acconto al promittente venditore. In questo modo, può cercare di ottenere il mutuo nel periodo tra il preliminare e il definitivo.

Per assicurarsi ciò, l’acquirente potrebbe subordinare il contratto preliminare di compravendita alla condizione sospensiva dell’ottenimento del mutuo. In questo modo, l’obbligo di acquistare diventa reale solo nel momento in cui effettivamente l’acquirente riesce a ottenere un mutuo, al quale dovrà seguire il contratto definitivo di compravendita.

Questo anche perché, se ci si obbliga ad acquistare e poi non si ottiene il mutuo, restando inadempienti, è possibile che il venditore faccia causa e ottenga una sentenza sostitutiva del contratto.

richiesta preventivo notaio online
Potrebbe interessarti:
Acquisto casa cooperativaAcquisto casa popolareAcquisto casa tra privatiAcquisto casa all’esteroAcquisto casa prezzo inferiore Acquisto casa di lusso
Le informazioni riportate in questo articolo sono a carattere generico e non possono essere considerate documenti ufficiali, così come non possono in alcun modo sostituire il parere di un professionista. Per gli stessi motivi Easy Web Service Srl non risponde in alcun modo della correttezza di quanto riportato, così come dell’aggiornamento dei contenuti, in quanto argomenti suscettibili di modifiche nel tempo. EWS invita pertanto gli utenti a consultare direttamente un notaio per avere informazioni aggiornate, certe e conformi al proprio caso specifico.
richiesta al notaio